ABBANOA, ANCHE LE ASSUNZIONI FUORILEGGE - I SINDACI BLOCCANO LE DELIBERE

Una dietro l'altra. Abbanoa non si fa mancare niente. E l'anno inizia malissimo anche per la prima delibera approvata dal Comitato Istituzionale d’Ambito, il parlamentino di controllo e indirizzo di Abbanoa.

La delibera numero uno del 2020 è una bocciatura senza appello.

Questa volta ad essere bocciate sono le ultime 33 assunzioni di Abbanoa.

Il vertice di Abbanoa non ne fa una giusta e la delibera dell'Egas inchioda le responsabilità in maniera inappuntabile.

Dalla procedure di notifica alla sostanza delle "chiamate".

Una disfatta, unanime, visto il voto compatto del Comitato.

Ieri il comitato ha apposto una “osservazione bloccante” a seguito dei rilievi riscontrati sulle procedure di reclutamento di 33 addetti amministrativi adottate dalla Società.

Con la stessa deliberazione l’Egas ha chiesto al Gestore di porre in essere i conseguenti necessari provvedimenti per il ripristino della legittimità delle procedure.

Le balle di Abbanoa sono state rispedite al mittente con tanto di parere legale.

Il prode direttore generale aveva replicato con l'affermazione autoassolvente: la procedura seguita, a parere di Abbanoa, sarebbe stata svolta in modo trasparente e legittimo, nel
rispetto delle previsioni normative disciplinanti la materia.

Il 29 gennaio 2020 Egas ha acquisito la replica appena sfornata dallo studio legale incaricato delle attività di supporto giuridico-amministrativo sul controllo analogo.

Gli avvocati non lasciano adito a dubbi: si rileva il permanere del
mancato rispetto della disciplina di cui all’art. 19 del D.lgs. 175/2016 ed al D.Lgs. 165/2001, nonché dei principi di cui agli artt. 1175 e 1375 del codice civile.

Violazione palese anche del Codice Civile. Libero arbitrio dice il comitato.

La conclusione è secca: in esito al procedimento posto in essere dagli uffici, le delibere e conseguenti procedure per l'assunzione di 33 amministrativi sono fuorilegge, o meglio non rispondano “a legittimità e al rispetto dei principi generali di cui al D.Lgs. 165/2001 nonché ai principi di cui agli artt. 1175 e 1375 del c.civ”.

Per questa ragione l'osservazione è il livello massimo di efficacia: bloccante.

Delibere e atti conseguenti tutti da bloccare, senza se e senza ma!

E l'obbligo per Abbanoa a porre in essere tutti i provvedimenti
necessari per riportare la situazione a legittimità.

Una mazzata dietro l'altra. E i responsabili ancora non si sono dimessi, attendono la cacciata!