PILI: CARBONIA, 3 MILIONI DI METRI CUBI D’ACQUA FINISCONO A MARE

LO SCANDALO DEL DEPUTATORE CHE NEGA L’ACQUA ALLE CAMPAGNE E LA RIVERSA SULLA COSTA DI S.ANTIOCO

“Mentre la siccità sta mettendo in ginocchio l’intero comparto agricolo del Sulcis e non solo, Abbanoa sta scaricando a mare milioni di metri cubi d’acqua depurata nell’impianto consortile di San Giovanni Suergiu. Un impianto che accoglie i reflui di una 47.000 abitanti e dal quale finiscono a mare ogni anno 3 milioni di metri cubi d’acqua. Si tratta di un’ulteriore conferma del malgoverno dell’importante risorsa pubblica considerato che i cittadini pagano a caro prezzo i costi della depurazione che potrebbero essere notevolmente abbattuti dal riciclo della risorsa idrica per usi irrigui e non solo. Si tratta di un vero proprio sacrilegio al bene acqua all’utilizzo agricolo che se ne potrebbe fare, salvaguardando le stesse risorse per gli usi civili. L’impianto di Is Arribottus raccoglie i reflui dei comuni di San Giovanni Suergiu, Tratalias, Carbonia e in Gannaus. Dimensionato per 47 mila abitanti ha una portata di 14.748 metri cubi giorno. Nel riu santu Milano giniscono non meno di 3 milioni di metri cubi d’acqua. Uno scandalo che conferma la negligenza di Abbanoa nel governo della risorsa idrica. Tutto questo con la grave carenza idrica nei campo del Sulcis provati pesantemente dalla siccità. Una connessione immediata deve essere garantita anche in deroga ad eventuali norme, considerato che l’’acqua deve essere perfettamente depurata anche per lo scarico a mare. Si attivino immediatamente gli impianti di affinamento della depurazione e non venga buttato più nemmeno un litro d’acqua”. Lo ha denunciato stamane il leader di Unidos Mauro Pili che ieri sera ha compiuto un sopralluogo con gli agricoltori della zona indignati per lo spreco della risorsa idrica.
“Servo un piano immediato per recuperare ritardi e negligenze regionali nel governo della risorsa idrica. Tutto questo spreco d’acqua che si riversa in mare è davvero inconcepibile in una Sardegna letteralmente arsa dalla siccità. Bisogna intervenire senza perdere un solo giorno di tempo e per quanto ci riguarda – ha concluso Pili - siamo pronti ad iniziative di denuncia ancora più incisive se non ci dovesse essere una risposta urgente tesa a bloccare questo spreco”.

IL VIDEO DENUNCIA

https://www.facebook.com/mauro.pilibis/videos/1677648682313829/